2016: THE YEAR IN REVIEW. 5 THINGS WE ARE PROUD OF.

The 2016 is about to end, oh what a great year it was!

Looking back at this year we’ve tried to make it clear for us (and for our customers) what were the most noticeable things that we’ve achieved and had a huge impact on our relation with the clients.

So let’s outline the things that mattered the most in 2016

THEMES

In 2016 we’ve managed to release 17 new Themes. That’s a huge amount compared to our friends from other noticeable Theme Clubs. We still try to keep to our promise to release up to 2 Themes per month. That’s a real hard keep promise we’ve made! 🙂 Since we now have 64 Themes available and all require constant attention for maintaining them, constantly updating with new features, releasing up to 2 themes per month gets harder and harder. But we still strive to do that. And the numbers speak for themselves.

We are aware that in 2017 will be a challenge to still maintain and update ~80 Themes and also work on new Theme releases. But nothing to worry about, we will adapt to the situation as we always did.

SUPPORT

We’ve coverd 4740 support tickets over the entire year. Speccial Thank to our support staff that makes everything possible that any client to remain happy with our Customer Service.

The average reponse time is ~6 hours. I will be honest with you, keeping this average response time constantly at this level is really, really hard. Sometimes we fail, especially over the weekend time and also the time zone difference plays it’s role.

Nontheless, the Client Satisfaction rate was 94.8%, with a 2% drop compared to 2015. Due to releasing New Themes every month, this adds up to handling 64 Themes which is a hell of a workload.

PLUGIN

We’ve released our first Plugin. Tesla Login Customizer. Which has been downloaded for 29.330 times as of this moment. Currently having almost 9.000 active installs.
The plugin is perfect to easily customize your WordPress login page in minutes with no coding skills required. Transform the default log-in page into a professional and unique page that blends nicely with your brand or identity.

It offers plenty of free functionality which most similar plugins offer it for significant amount of $. Why we decided to give away for free? That was our way of thanking the WordPress community, and everyone involved in developing this echo system, for the wonderful opportunities they opened for everyone who supports their business and family working with WordPress.

CUSTOMERS

In 2016 another 5.704 friends joined our Theme Club and got access to our goodies. Bringing us to 21.926 happy customers all time.

The majority of our customers come from:

  1. USA: 20.57%
  2. UK: 18.43%
  3. Germany: 12.87%
  4. Canada: 10.12%
  5. Spain: 9.90%
  6. Others: 28.11%

More than 19.000 people follow us on our Social media Accounts.

 

http://teslathemes.com/amember/aff/go/claudio42gno

Ciao Gianni. Grazie di esserci stato.

Ciao Gianni, come stai, come va? Eh, Grazie a Dio bene !

Era questa la risposta naturale che Gianni ci dava quando ci informavamo delle sue condizioni fisiche o morali.Era la prova della grande fiducia che aveva in Dio, per cui tutto ciò che accadeva, gioie, dolori, contrarietà, erano per lui manifestazione della volontà di Dio che accoglieva con serenità.

A volte, a chi gli stava di fronte poteva sembrare incosciente, avulso dalle problematiche in cui si trovava immerso.Ma chi conosce la sua storia, e lo frequentava, sa che la ragione di tale comportamento risiedeva nel vivere l’ ingenuità evangelica.

Il suo modello era Igino Giordani, per il quale è stato avviato il processo di beatificazione, coofondatore, con Chiara Lubich, del Movimento dei Focolari .

Da giovanissimo, quando era a Rocca di Papa, Gianni leggeva Città Nuova, che il papà acquistava fuori dalla Chiesa ed era particolarmente colpito dagli articoli di Igino Giordani, giornalista, politico, sposato con figli.

Era affascinato ed innamorato di questa figura di laico impegnato nel sociale, che sosteneva che ci si poteva santificare non solo da consacrati, ma anche da laici, sposati, impegnati nel lavoro e nella politica.

E Gianni voleva farsi santo attraverso questa strada su cui Dio lo aveva posto.

Era innamorato della sua famiglia ed aveva con Dora un rapporto di unità straordinario.

Non esisteva argomento o decisione da prendere, anche la più ovvia, senza che lui non coinvolgesse sua Moglie. “ Do’ che dici?”

E sia per i figli che per i nipotini aveva un amore ed una pazienza esemplare.

Era mite, buono, accondiscendente.

Sapeva cogliere il positivo in ogni circostanza.

Era delicato.

Non aveva spigoli o riserve mentali.

Riusciva sempre a giustificare i comportamenti degli altri, senza mai entrare nel giudizio e mettendo in risalto l’essenzialità delle cose con lo sguardo di Dio.

Aveva la gioia di vivere e comunicare gli eventi del Movimento dei focolari, per il quale con Dora è stato per molto tempo responsabile per la nostra città.

Aveva una discrezione evangelica.

Era umile e pur preparato culturalmente e professionalmente non ha mai fatto pesare ad alcuno questa sua condizione.

Nella professione, funzionario presso l’Ufficio Provinciale del Lavoro, era titolare di uno degli uffici più delicati. Aveva il compito infatti di dirimere le controversie tra lavoratori e datori di lavoro. Faceva il “pacere” , e le controparti riuscivano a trovare il punto d’accordo proprio grazie alla sua capacità di mediare con correttezza e giustizia.

 Da pensionato si era dedicato con maggiore energia alla Chiesa locale, nella commissione diocesana per il lavoro, al CEIS, alle ACLI

e al volontariato Caritas specie a favore degli stranieri, che aveva particolarmente a cuore.

Se n’è andato come ha vissuto. Discretamente e senza far rumore, passando dolcemente dall’assopimento all’eternità, mano nella mano con Dora.

C’è chi ha detto che quando il Signore ti prende così ,vuol dire che eri pronto.

Lui era pronto e questa partenza, per lui, è stata un dono.

Per noi, per la sua famiglia il dolore è grande.

Ma siamo fiduciosi che lui ci sarà vicino e ci aiuterà, perché, avendo vissuto le beatitudini, con la sua bontà e mansuetudine è già tra i Beati del Cielo.

Grazie per esserci stato. Ciao Gianni.

 

Testo di Renzo Salvatori.